Fondo Patrimoniale; Coppie di Fatto e negoziazione assistita; Abuso mezzi correzione e disciplina; Pedofilia

Diritto di Famiglia:

Il Tribunale di Como, con pronuncia del 13 gennaio 2016, ritiene non applicabile alle coppie di fatto la normativa sulla negoziazione assistita;

La Cassazione, a Sezioni Unite, ha stabilito che, per le controversie relative alla potestà genitoriale, la competenza per territorio va individuata sulla base della residenza abituale del minore (Cass. Sez. Un.5418/2016).

Infine, una ordinanza costituente l’applicazione del comune buon senso: in caso di contemporanea pendenza di giudizi di separazione e divorzio è opportuno che siano assegnati allo stesso Giudice (Tribunale di Milano, ordinanza 26.02.2016).

DIRITTO PENALE

E’ noto che, anche per recenti pronunce, la costituzione di un fondo patrimoniale, ovvero la destinazione di alcuni beni ai bisogni della famiglia, rendendoli così “inattaccabili” dai terzi che agiscano per crediti estranei  ai bisogni familiari, è uno strumento ormai spuntato. Su questo anche la Cassazione Penale si è pronunciata, affermando che costituisce il reato di frode costituire un fondo patrimoniale tra coniugi per sottrarre beni alla procedura di riscossione (Cass.Pen.9154/2016);

Non è mai consentito fare uso di violenza o adottare comportamenti umilianti nei confronti di alunni, o di persone sottoposte alla propria autorità o comunque affidate per educazione,  istruzione, professione od arte,  anche ricorrendo situazioni particolari,  in quanto si configura il reato di abuso di mezzi di correzione o di disciplina ex art.571 c.p. (si verteva di uno scapaccione ad un alunno). Lo afferma la   Cassazione penale n.4967/2016.

Infine, nel caso del reato di pedofilia,  deve essere adibita particolare cautela  nel fondare la condanna sulle dichiarazioni della persona offesa, vagliano le circostanze di tempo, di luogo e di persone (Cass.Pen., 9135/2016).

Phone: tel. 045-8105028, cell. 339-3269166
Fax: fax. 045-8196100
Verona
Via Pietro Sgulmero