Niente di nuovo sotto il sole: non si può dare l’Eucarestia se non nei casi già previsti

Premetto che lo scrivente non si diverte a fare il “bastian contrario”, né ha alcuna animosità verso i divorziati risposati, che incontra professionalmente e dei quali comprende e condivide il sincero dolore. In altre parole, non mi sveglio la domenica mattina per dare brutte notizie, ma per  precisare – in scienza e coscienza –  ciò che i media, con la consueta irresponsabilità con cui trattano tutti i temi pur di fare notizia, anche quelli più delicati, vogliono far dire a chi non lo dice. Ometto ogni commento sulla professionalità di chi, in una occasione informale e “rilassata” quale il viaggio in aereo, chiede una risposta “buona per le stampe” su un testo preceduto da due anni di lavori sinodali, da una Relazione Finale e da una Esortazione Apostolica e che riguarda la salvezza delle anime.

Ciò premesso, l’Eucarestia ai divorziati risposati è evidentemente l’argomento più caro ai media. Durante il viaggio di ritorno da Lesbo, ovviamente, è stato chiesto a Papa Francesco se la Sua Esortazione Apostolica Amoris Laetitia fornisse soluzioni concrete per la condizione delle coppie “irregolari”. La risposta del Romano Pontefice è stata : Si”ma ha espressamente rinviato alla lettura della  presentazione all’Esortazione  fatta dal  Card. Christoph Schönborn, O.P.

Ora, in questo testo, il Cardinale non fa che ripetere che  la risposta al problema è quella già data da San Giovanni Paolo II nella Familiaris Consortio: i divorziati risposati posso accedere prima alla confessione e poi all’Eucarestia solo se prima pongono fine alla convivenza irregolare, oppure – in caso di impossibilità per ragioni oggettive – se vivono  castamente con il nuovo coniuge civile.

Francamente, mi sembra stia divenendo ossessivo- compulsivo questo comportamento di continuare a sollecitare una risposta, puramente affermativa,  ad un problema a cui si è già data risposta e che non è quella sperata, in buona o mala fede: NON SI PUÒ‘, se non in casi particolari  e “possibili“, come ripete anche il Cardinale Schonborn.Kardinal_Christoph_Schönborn

(Foto di Manuela Gößnitzer – Manuela Gößnitzer, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=21564013)

Ecco il link alla presentazione:

Presentazione alla Amoris Laetitia

Phone: tel. 045-8105028, cell. 339-3269166
Fax: fax. 045-8196100
Verona
Via Pietro Sgulmero