Stepchil adoption: no della Consulta; Procreazione medicalmente assistita, no alla ricerca degli embrioni “malati”; Obbligo mantenimento figlio maggiorenne, quando cessa? temerarietà dell’azione per usura bancaria

DIRITTO FAMIGLIA

La Corte Costituzionale, con ordinanza n.76/2016 ha rigettato (per vizio di forma) la questione sollevata dal Tribunale di Bologna relativa agli articoli 35 e 36 della Legge 184/’83 in materia di adozione internazionale, in ordine – sostanzialmente – alla possibilità di stepchild adoption.

Sempre la Corte Costituzionale, in materia di procreazione medicalmente assistita, con sentenza n.84 del 13 aprile 2016, ha dichiarato inammissibile la questione di incostituzionalità, sollevata dal Tribunale di Firenze, concernente gli artt.6 (irrevocabilità del consenso dopo la fecondazione dell’ovulo) e 13 (divieto di ricerca scientifica sugli embrioni affetti da anomalie e perciò non impiantabili) della legge 4 del 2004.

In tema di obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne, la Corte di Cassazione ha recentemente segnato il limite, oltre il quale cessa l’obbligo di mantenimento. Si danno due casi: il primo è che il figlio abbia raggiunto l’indipendenza economica, compatibile con la sua professionalità;  il secondo è che il figlio maggiorenne, pur posto nella concreta opportunità di rendersi economicamente indipendente,  non l’abbia colta o per colpa o per scelta deliberata (Cassazione Civile, Sez.VI,

ord.12.4.2016 n.7168).

BANCHE ED USURA

A giudizio del Tribunale di Civitavecchia, configura lite temeraria la domanda volta a far dichiarare usurari gli interessi praticati dalla banca sommando gli interessi corrispettivi e quelli di mora (sentenza 25 marzo 2016).

Phone: tel. 045-8105028, cell. 339-3269166
Fax: fax. 045-8196100
Verona
Via Pietro Sgulmero