TRADIMENTO SU FACEBOOK: NON ADDEBITO SEPARAZIONE; GLI AIUTI DELLA FAMIGLIA DI ORIGINE NON CONTEGGIABILI PER L’ASSEGNO SEPARZIONE

FAMIGLIA:    Original-facebookCon Sentenza del 14 luglio 2016 n. 14414 gli Ermellini hanno ritenuto che non ricorressero gli estremi per addebitare la colpa della separazione alla moglie, per una relazione da costei intrattenuta su Facebook con un altro uomo. Non si è infatti ravvisato, nel caso, un nesso tra la relazione, virtuale, e l’intollerabilità della convivenza coniugale. A prescindere dal caso concreto, viene comunque ribadito il principio per cui la violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale, che non abbia portato all’intollerabilità della convivenza oppure che si verifichi in un contesto familiare già degradato, non è motivo di addebito della separazione al coniuge infedele. Ciò comunque non significa che una relazione, anche se virtuale, di per se non possa rendere intollerabile la convivenza e può costituire, laddove non si ravvisasse un vero inadempimento dell’obbligo di fedeltà coniugale, una lesione al diritto all’assistenza morale, forse ancora più pregnante.

cecilia_elemosina_mani_DSC7339

Qualora, in caso di coniugi separati, il beneficiario dell’assegno di mantenimento riceva un aiuto da parte della famiglia di origine, questo sussidio non può essere computato ai fini della misura dell’assegno, né si giustifica una sua diminuzione. Questo in quanto queste dazioni in denaro non possono essere considerate reddito (Cassazione, 14 giugno 2016, 12218; cfr. Cass., 13 marzo 2009 n. 6200; Cass.30 marzo 2005 n.6712; Cass., 10380/2012; Cass.,  14 agosto 1997 n.7630). Di contro, sono oggetto di valutazione sia l’effettivo reddito dei coniugi,  a prescindere dalle dichiarazioni dei redditi (cfr. Cass., 3502/2013) , eventuali acquisto di beni per eredità (Cass., 2542/2014), l’abitare gratuitamente in un immobile altrui (Cass., 2187/2013).

 

Phone: tel. 045-8105028, cell. 339-3269166
Fax: fax. 045-8196100
Verona
Via Pietro Sgulmero